Noi ci vantiamo di voler dare a Bustina un’educazione moderna e cosmopolita, ma devo confessare che fino a poco tempo fa ella soffriva di una delle più gravi forme di lacuna culturale di cui possa soffrire un essere umano: non era mai stata a Venezia. Il dramma potrebbe eventualmente essere giustificabile, in una pargola di cinque anni e tre quarti, se le fosse capitato di abitare a Benin City o a Punta Arenas. Già entro i confini dell’Eurasia la faccenda sarebbe del tutto vergognosa. Considerando che abitiamo ad un tiro di spritz dalla città lagunare e che Bustina si è già sciroppata nel corso della sua giovane vita già cinque viaggi intercontinentali ed una capatina in Abruzzo, francamente tale mancanza appare ingiustificabile e meritevole di biasimo. Oltretutto, recentemente Bustina si è invaghita di uno di quei personaggi visti in televisione che impazzano tra i giovani, un tale Marco Polo. Pare che “Marco”, come lo chiama familiarmente lei, abitasse proprio a Venezia e la piccola ammiratrice ha insistito molto per andare a visitarla…

IMG_1415
Le gondole ed altri terribili luoghi comuni

Approfittando di un corso professionale svolto da Bruna nei paraggi, quindi, io e Bustina abbiamo trascorso un fine settimana a Venezia avventurandoci per questa città che ero solito frequentare nei giorni della mia giovinezza. Graziati da due giornate di cielo limpido e da un periodo di bassa stagione che la faceva apparire quasi deserta, abbiamo passeggiato per tutte le calli ed i ponti più famosi. Quando il freddo si faceva troppo pungente, salivamo in traghetto per un lungo giro del Canal Grande o cercavamo rifugio in qualche chiesa. Il sabato abbiamo persino visitato alcuni musei eccezionali come la Scuola Grande di San Rocco o il Museo di Arte Orientale a Ca’Pesaro, ricchi di opere d’arte uniche al mondo ed ottimamente riscaldati nelle giornate d’inverno. Il giorno dopo, invece, non avendo una meta designata né orde di turisti da scansare, ci siamo a lungo permessi di passeggiare a caso, svoltando ad ogni incrocio verso dove ci attraeva semplicemente una calle più stretta delle altre o un edificio dall’architettura curiosa, finendo spesso per perderci o sbucare in un delizioso campiello senza vie d’uscita per poi tornare indietro.

IMG_1414
Venezia è nota più che altro per la presenza di ponti

Bustina si conferma un’eccellente camminatrice (oltre venti chilometri a piedi in due giorni!) ed una bambina curiosa, attenta e divertente. Viaggiare con lei è sempre un’esperienza meravigliosa, che ti permette di riscoprire posti che pensavi di conoscere e vederli con occhi nuovi. Ad esempio, non ricordavo che a Venezia ci fossero così tanti posti che non sono bacari. L’unica nota di delusione è stata causata dall’assenza della tanto agognata “casa di Marco Polo”, distrutta probabilmente qualche secolo fa per essere sostituita da un negozio di souvenir. Solo una targa di marmo, posta ad altezza inspiegabile, ricorda che il famoso mercante aveva dimorato nei paraggi. In Cina avrebbero senz’altro ricostruito l’edificio ex-novo in stile finto medievale… ed alla fine non sono del tutto sicuro che mi sarebbe dispiaciuto. D’altra parte, nel corso delle nostre escursioni oltre la Grande Muraglia abbiamo visitato almeno 3 città che si vantavano di essere “la Venezia D’Oriente” ed abbiamo sentito questo epiteto riferito almeno ad un’altra decina di località grandi o piccole. So di darvi un dispiacere, amici cinesi, ma senza alcuno spirito campanilistico devo ammettere che di Venezia al mondo ce n’è una sola, ladra e puzzolente, misteriosa e sempre affascinante, unica ed insostituibile. Almeno fino a quando la smonterete per trasferirla nel bacino dello Yangtze, ovviamente.

IMG_1422
Senza nulla togliere alle foci dello Yangtze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...